>

martedì 12 marzo 2013

European grain sacks!

Chi di voi non ama i sacchi di grano alzi la mano?
Chi ancora di voi non ama la juta alzi la seconda mano?

Ebbene si ragazze io li adoro O.O

 


Sono alla continua della loro ricerca, nei mercatini, on line, tramite qualche amica brocantage, fin ad arrivare a qualche blog Europeo come lei Dee è il suo spettacoloso blog, dove cè un tutoriall dove spiega i vari passaggi semplici per replicare, copiare, i famosi sacchi di grano Europei con le righe rosse ò blu, ma con la stessa tecnica si possono personalizzare delle varianti in stoffe, magari di lino e farci un corredo dal sapore antico!


Cosi incuriosita mi sono data subito al lavoro avendo in casa propro un sacco di juta!!
 Si inizia predendo le misure della larghezza è dal centro si decide lo spessore delle righe da realizzare, poi con scotch carta si traccia il disegno

 
 Con colori per la stoffa e pennello dalle setole morbide si colorano gli spazi vuoti


Finito di colorare si lascia asciugare, e con il ferro da stiro a caldo ma senza vapore si fissa il colore alla trama, stirando da prima la parte di dietro, per poi finire con la parte davanti..in questo modo il colore si imprime alla stoffa e dopo un mese possiamo lavarli anche in lavatrice a 40°.


Se poi avete uno stencil, avete da che sbizzarirvi , io il mio li ho personallizzati con date di nascita che ci appartengono, e con qualche frase che riprendesse il tono francese.
cosi:


Certo non sarà il tanto cercato sacco d'epoca con le sue righe cucite e ricamate..ma in mancanza dei tanti sospirati sacchi di grano..io al momento mi accontento di avermelo personallizzato da me!!


Cosi continuando ho messo mano al cassetto e trovato delle tovagliette da colazione comprati all'Ikea..quindi pennello e colori via al lavoro..

Che ne pensate? 
Non ho fatto venir voglia anche a voi di esagerare!!

Io ho esagerato  è come..
Sono arrivata anche alla tendina sotto il lavello
che guarda caso è in juta anche lei..
oplà..

Concludendo questo lavoretto mi ha entusiasmato..leggero, fantasioso, veloce, non sporchi, e nel frattempo fantastichi a come replicare tutta casa..^_^



Qui sopra il centro tavola e le tovagliette tutte insieme coloratamente rigate!






Qui sopra invece il centro tavola tutto righettato e con le sue scritte e data..di mio padre!



 E qui sopra ancora il copritendina del sotto lavello..juta e pennello!!

Unica attenzione è
che questo metodo tende a 
non stancarvi mai..


Buon fine settimana a voi tutte,
io sono a casa con la faringite visto il tempo che sembra non finire la coda invernale..
Si dice che domani nevichi pure..
oltre che sarà il giorno del nuovo Papa..
E speriamo che il mondo diventi piu "buono".

"habemus papam"
a voi tutte ragazze che mi seguite con affetto
e benvenute alle nuove Soffittiane!!

54 commenti:

  1. Fantastico Piera mi piace tantissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Silvia sono contenta che ti sia piaciuto.B.W

      Elimina
  2. Molto simpatica l'idea del vero-finto sacco,
    se abemus papam oggi non lo so,
    certo che girare per Roma è un "macello".
    Vabbè, un baciotto e ancora complimenti.
    Ciaoooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Cinzia! ho indovinato sul sacco e..sul Santo Padre ehehehe una Santo Week end!! baciotti

      Elimina
  3. wow, è venuto benissimo!!!! anche a me piacciono tanto questi sacchi!!!!
    un abbraccio e buona giornata!
    Clelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Clelia della esultazione!! B.W

      Elimina
  4. Super! Effettivamente non avevo mai pensato a cercare di ricrearli! Una buonissima idea.. anche se io li vorrei davvero trovare prima o poi originali.. incrociamo le dita!! Un bacione e rimettiti presto.. a me invece ha preso l'allergia.. uffa!
    ciao cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Stefy se li trovi fammi un fischio..corroooooooo! B.W

      Elimina
  5. bellissimo tutorial... immagino che possa creare dipendenza!!!;)
    Mi raccomando riguardati!
    Un abbraccio

    Donata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara DOnata sono guarita..ma non dalla farangite!!..B.W

      Elimina
  6. Ciao Piera,
    grazie per il tutorial (sembra così facile...quasi quasi ci provo anche io!!!!). In compenso ho già iniziato a dipingere delle vecchie assi (cosi danni non ne faccio), così vedo se riesco a conquistarmi un pò di manualità!
    Riprenditi presto
    Un abbraccio
    Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piu facile che a spiegarlo!!..è puoi se ti aiuta a spronarti..hai un ottima manualità!! in attesa delle tue vecchie assi un B.W. baciotti Cry!

      Elimina
  7. Che bel lavoro!
    Mi piace moltissimo la soluzione della tendina per il sotto lavello.
    Aspettando il nuovo Papa...
    un caro saluto,
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao MArina! L'idea della tendina mi è esplosa dopo le tante foto viste in ogni blog di mezza America..è cosi voilà bastone, due chiodini..è ovviamente il sospirato sacco..( una fortuna averlo trovato)!..Il Papa ora cè..e mi da tanta speranza!! B.W

      Elimina
  8. meraviglioso , bel lavoro brava

    RispondiElimina
  9. Risposte
    1. Son contenta che ti piaccia cara Grazia! B.W

      Elimina
  10. Ciao Piera ho letto il tuo commento da Livi e mi sono incuriosita,così sono passata a trovare il tuo splendido blog!!
    Mi sono messa tra le tue followers per non perderti,mi piacciono i tuoi lavori e sei bravissima!!
    Comunque io a questo post tengo la mano abbassata,adorooooooo la yuta ed i sacchi di grano,anche se i secondi non so dove trovarli!!;D
    Un bacio a presto!!
    Sabry!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta cara Sabrina!..tantissime grazie dell'entusiasmo che mi dai a me e la Soffitta..per i sacchi di grano ahimè spiacenti di non aver la risposta..ma posso dire non stancarti a cercarli! ne vale la pena se ti piacciono davvero! cmq prova una ricerca su google è vedi dove ti porta..qualcosa si riesce a trovare ma avvolte ti frenano le spese eccessive di spedioni piu delle volte dovute al fatto che si trovano spesso nel nord europa!..baciotti cara B.W

      Elimina
  11. Fantastica... il risultato è davvero bellissimo!!!! E brava Piera!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grasssssssssssssie grande Moni!! B.W

      Elimina
  12. Bavissima e geniale...!!!
    Ciao Lieta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. detto da te che sei un genio con quelle tue manine li..mi piace un sacco!! ehehehe..sacco sempre sacco! baciotti Lieta B.W

      Elimina
  13. cara Piera, ma sai che sono proprio una stupidina, non ho mai pensato di dipingere le strisce sui miei bianchi sacchi delle castagne..e si perchè dalle mie parti i sacchi vecchi usati per le castagne sono di color chiaro e senza righe, ne ho alcuni da anni e non mi è mai venuta l'idea di trasformarli in tendine...
    ma ora grazie hai tuoi consigli mi si è accesa una lampadina
    grazie Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco brava vedi!! le tendine..giusto quelle!!!! voglie vederleeeeee..xi sacchi delle castagne umh uhm mi si accende a me una lampadina...già già! Semmai ti chiederò una fornitura..baciotti B.W

      Elimina
  14. Ciao Piera! E certo che ci hai fatto venir voglia anche a noi di provare, se poi i risultati sono come i tuoi. Sei stata davvero brava e mi sembra un'ottima idea! Certo io non avrei pensato alla tendina sottolavello...ma devo dire che è carinissima!!!!!!! guarisci presto...e buonfinesettimana, con o senza papa! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela grassssie dell'incoraggiamento! E buon W.K con il Santo Padre Francesco che a pelle mi dice che qualcosa ancora si può fare..un mondo meraviglioso! baciotti cara B.W

      Elimina
  15. Tecnica meravigliosa, Piera! E il risultato... novabbè, uno spettacolo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^____^

      cosi mi viziate però!!! dolce Eugenia un B.W

      Elimina
  16. Ciao Piera, grazie di essere passata da me. Ma che bel tutorial! Mi hai fatto venire una gran voglia di provarci.
    Un bacino.
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sei ancora li??? dai dai muoviti..pennello colori e sacco! cè lhai vero??? altrimenti qualsiasi stoffina..vedrai inizierai a spennallare tutta la biancheria ehehehehehhe..baci B.W

      Elimina
  17. Davvero bella la ruvidità naturale dei sacchi in juta e molto brava nel decorarli riproducendo i vecchi sacchi commerciali; complimenti. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oo! grazie Eleonora!!..mi fate stare a 3MT sopra il cielo..baciotti e B.W

      Elimina
  18. Piera il tuo tutorial è meraviglioso e il risultato splendido! Appena riesco a procurarmene uno ci provo senz'altro!
    Baci
    Bellalullo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colorata Bella! Son sicura che giu da te riuscirai a trovarli..avete molti agricoltori..e della generosità che avete di certo avrai piu fortuna tu!..B.W

      Elimina
  19. Bell'idea veramente .... grazie per averla condivisa...
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per un piacere condividere quel poco che sò! Baciotti e B.W

      Elimina
  20. ciao Piera
    li cerco anch'io da una vita..ormai non ci spero più di riuscire a trovarli :-(
    Beliissima la tua idea!!! ^____^ Brava
    un abbraccio
    Erica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai arredersi difronte a un sacco!!!..li troverai..persevera..e google ti risponderà!! ^__^

      B.W

      Elimina
  21. Ciao!!!!Questa idea è no bella, di più,COME ANCHE IL TUO BLOG!La farò sicuramente, anch'io amo e ho della iuta a casa, grazie dell'idea,a volte pensiamo a fare cose complicate e ricercate e invece sono cose così semplici a catturare l'attenzione, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara PAM..di sicuro so che hai della Juta in mezzo a tante tue belle stoffine..e non sò xkè ma secondo me abbinerai questa tecnica a qualcosa di tuo..umhhh già me lho vedo! Unica cosa..AVVISAMIIIIII!
      BACIOTTI E B.W

      Elimina

  22. Ciao compliementi per il tuo blog è bellissimo mi sono iscritta come follower se ti va passa anche da me
    a presto ciao

    http://nailartpassopasso.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie della visita!!..anche il tuo blog lho trovato interessante belle recensioni..e mi sono unita!! B.W

      Elimina
  23. la trovo un'idea favolosa, sei veramente brava!! I sacchi di juta mi ricordano tanto la mia infanzia...
    Grazie per le dritte che mi hai dato!!
    Baci
    Livia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccoti!! Son contenta che ti piaccia l'idea..e mi immagino che ne farai..Avvisami eh! baciotti tesoro B.W

      Elimina
  24. Piera bellissimo tutorial.... ottima idea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Simo!! e grazie della visita! baciotti

      Elimina
  25. che bell idea che hai avuto. penso che prenderò spunto molto presto. *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. invitami puoi a vederlo!! rimango curiosa ora..grazie della visita!! baciotti

      Elimina
  26. Tesorooooooo!!! Grazieeeeee!!! Mamma mia ho giusto un po' di juta che giace inutilizzato in attesa di un idea.. e all'improvviso arriva Piera! Smack! Ti amo tesoroooooooo<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bello sentirti cosi!! vai corri..e poi chiamami voglio vederlo! baciotti Ale!!!

      Elimina
  27. Ma ne sai una piú del diavolo!!!! E brava!!! Bellissima questa idea!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è già!..se realizzi qualcosa fammelo sapere..baci

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...