>

giovedì 24 gennaio 2013

Semplice metodo per Invecchiare!!

Se mi seguite da un po,
avete senz'altro capito
 che tutto quello che può esser definito "invecchiato"
fa parte ormai della Soffitta!!

 
Sapete bene
che ho una certa simpatia per tutto quello che sa di rustico.

E sapete anche che,
 il mio modo di arredare segue molto lo stile
"rustic scic"!

Sapete inoltre, che sono sempre alla ricerca di decorare in maniera molto semplice
cercando il più possibile di avvicinarmi 
alle svariate tecniche sul metodo
 di invecchiamento di un mobile.
Oggi,
 per chi mi chiede consigli su come trattare un mobile in questo stile,
 vi mostro un modo semplice
per invecchiare un mobile usando comunemente della
catramina!  

Il processo di invecchiamento del legno,  oltre a conferire una patina di antico al nostro manufatto,
 serve anche come finitura del lavoro.
 
scartavetrare

Il procedimento è molto semplice: dopo aver levigato con una levigatrice orbitale, o con un semplice tampone di carta vetrata il legno,
si diluisce in un po’ di acquaragia alla catramina 
( VERNICE PROTETTIVA BITUMINOSA),
fino ad ottenere un liquido molto denso (quasi pastoso),
 da stendere a pennello su tutte le superfici in legno del nostro manufatto.

 Trascorsi 10 minuti dall’applicazione del nostro composto, 
si asporta l’eccedenza dello strato bituminoso,
 con uno straccio usando una certa energia sulle superfici più comode e accessibili e meno insistenza negli angoli, 
negli interstizi e nelle modanature. 
In questo modo si potrà simulare perfettamente il logorio del tempo e di anni di pulizie: 
infatti i mobili vecchi o antichi, 
inevitabilmente sono più scuri,
 fino ad essere neri, 
negli angoli e nelle parti difficilmente raggiungibili quando si pulisce.
 Dopo aver lasciato asciugare la catramina per almeno una giornata
 si rifiniscono le sfumature 
 usando una semplice paglietta di ferro di tipo fine 
(come quelle che un tempo si usavano per le pentole).
 Infine si sciolgono in trementina
 un po’ di scaglie di cera vergine d’api e si procede alla lucidatura finale. 


Avete, in poche semplici mosse,
realizzato un mobile rustic-scic!!
Un bellissimo manufatto che sa
di vecchio
ma
che a mio avviso
ha un fascino senza tempo..




 Per l'occassione ho finalmente 
trovato un baule che andasse bene 
nel corridoio a cui poi si accede alla 
mia Country kitchen 
ed è questo




 L'ho trovato su un'asta che senz'altro conoscerete

 https://www.dalani.it

con pochi soldi me l'ho sono accapparata..^__^
Quando l'ho visto ho esultato dalla gioia..
erano mesi che cercavo qualcosa di simile ai mercatini..
Tutto perfettamente come l'ho sempre sognato..

Appena arriverà e appena avrò finito l'angolo del ripostiglio
vi saranno nuove foto in arrivo sempre
nella mia Country Kitchen!



Buon lavoro
di invecchiamento ragazze della Soffitta 
a presto..

28 commenti:

  1. grazie per le info! bellissimo l'acquisto! hai già fatto altri acquisti su questo sito? come ti trovi?
    grazie notte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sinceramente è la prima volta Laura..ma devo dire che mi hanno subito risposto scrivendomi che il prodotto sarebbe stato spedito non prima di 3/4 settimane..io però con solo 3 euri ho preferito il pagamento in contrassegno..vedremo ma mi sembrano piu che seri! Notte carissima

      Elimina
  2. Grazie per le informazioni, cara Piera! E buon lavoro anche a te! Per questo tipo di lavori, personalmente, preferisco attendere un tempo un pochino più "primaverile"!!
    Baci
    Maria Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti anchio sai! ma avvolte la fretta di vederne il risultato mi fa tentare nell'odore persistente in casa..ma con piena soddisfazione però ^_^
      notte

      Elimina
  3. Ma grazie!!! Salvo il tuo post sul computer voglio provare! Sinceramente non conoscevo questo procedimento! Grazie ancora!

    Stefy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te dell'entusiasmo ne sono contenta..un metodo strasemplice ma di gran effetto..quando proverai mi dirai ( fà rima ) ^_^

      baci!!!!

      Elimina
  4. Ottime e dettagliate informazioni......la tua panca è bellissima!!!!!!
    Buona giornata
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Monica..non vedo l'ora che arrivi il baulepanca..non sò come chiamarlo..credo anchio che abbia fatto l'affare..grazieee un baciotto!

      Elimina
  5. Ciao Piera non ho mai provato questo metodo e non lo conoscevo proprio....un'ottima informazione e poi bisogna assolutamente provare.
    Grazie mille.....e il tuo baule è bellissimo
    Un bacione
    Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Elena..piu facile che a dirsi!!..di solito lho faccio xle mie cornici..mi piace l'effetto del vecchio..e corncie e vecchia foto fanno si un bel vedersi! provaci..e fammi sapere! baciotti

      Elimina
  6. Ciao carissima (compaesana!!!) come Elena sopra, ormai siamo tutte della stessa regione.. ;)...BELLISSIMA!!!!
    Complimenti Piera, davvero bellissima...grazie anche per la condivisione!!! ;)
    Bacione grandissimo e buon w.e.! ;) NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda guarda che diventeremo un bel gruppetto secondo mè! evviva la ROmagna..evviva il Sangiovese allora ^_^

      siam sempre di spirito chissà xkè!!!!! baci compaesanaaa

      Elimina
  7. ciao Piera, molto interessante questo metodo! (non riesco a visualizzare tutte le foto, non so se sono solo io) e complimenti x l'acquisto molto bello
    bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Silvia! le foto si vedono tutte..mi spiace tu le veda a metà! prova a ripassare..forse è dato dal momento..sai la tecnologia ci fa impazzire! grazie della visita cara Silvia baci

      Elimina
  8. Ciao Piera,
    era da un po' che non passavo da queste parti ed ecco che mi imbatto in un post interessantissimo. grazie per le preziosissime informazioni. in realtà questo metodo non lo conoscevo. da sperimentare senz'altro alla prima occasione. mi piace la tua cassapanca. ottimo acquisto.
    ora corro a guardarmi tutti i tuoi post precedenti che mi sono persa.
    a proposito - belle le foto che corredano il tuo post!
    buon fine-settimana
    rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao RIta! bentornata..ma dov'eri?? ehehhe..vedi mai perder la Soffitta..ha sempre delle sopprese..chi cerca trova cara Rita..baci e bentrovata..son sempre qui!!!!

      Elimina
  9. Grande, che bel risultato! Grazie per il post!
    Baci
    Bellalullo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. figurati! un piacere farvi felici ^_^

      baciotti!

      Elimina
  10. Grazie per il consigli di invecchiamento, appena trovo il coraggio proverò anch'io. Ho tutto pronto il mobiletto da trattare (comprato in un mercatino
    delle pulci e pagato pochissimo), ma, essendo poco pratica, mi frena sempre il timore di provocare un "paciugo"!
    Complimenti per il blog
    Un bacio
    cristina
    www.unfioredicrila.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Cristina benvenuta nella Soffitta!..Io direi che sei a metà dell'opera..intanto hai già fatto un gran passo nel comprare un vecchio mobile questo vuole dire che già nella tua testolina a in mente qualcosa di bello che io chiamo creatività! Il coraggio non serve..bensi la pazzia! quella si che serve! solo cosi potrai capire che creare e condividere le tue passioni fa si che il tuo mondo sia un pò piu colorato..e poi quando vorrai consigli appena ti senti armata di pennello non hai che da chiedermi..ti aspetto e vorrei vedere il tuo capolavoro...xkè solo cosi poi potrà esser chiamato! a presto cara Cri!

      Elimina
  11. Ma grazie! Mi salvo il post perchè so che prima o poi troverò il mobile giusto per usare questo metodo! Come sempre, sei una fonte preziosa! Buona giornata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara Deanna! buona serata..

      Elimina
  12. Grazie per queste spiegazioni così dettagliate! Non conoscevo questo metodo e se reperisco i materiali lo provo!
    A presto!

    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fammi sapere quando avrai realizzato un bellissimo manufatto in rustic! buona serata cara

      Elimina
  13. Cavoli!! Avrei potuto usarlo sul mio mobile!!! Che peccato scoprirlo solo ora!!!!!! Vabbè me lo salvo per il prossimo! Come sempre, grazie! Smack<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tesoro..ci saranno altri post cosi! ho solo poco tempo..ma vedrai le soppresone! baciotti

      Elimina
  14. cara Piera non potevo no soffermarmi a leggere anche questo post, l'uso della catramina è un ideona,ma so che non è così facile, perchè a volte si formanodelle macchie molto scure su alcune venature, anche se a me piacciono molto...
    a me piace anche semplicemente carteggiare un mobile vecchio e passargli la cera noce o anche quella gialla
    mi piace come invecchi i tuoi mobili, mi piace l'idea che riutilizzi vecchi arredi per rendere preziosa la tua casa...
    Mi piace leggere i tuoi post, penso che oggi vagherò ancora nel tuo blog
    baci Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ooo Vale scusami tanto ti leggo solo adesso a questo post! ora non ricordo semmai abbia ricevuto emali di notifca della tua risposata di allora!..perdonami! In effetti la catramina secca molto velocemente ed è difficile puoi togliere..Io faccio cosi..impregno tutto con pennello..lascio giusto 5/10 minuti ma non di piu anzi anche meno e poi con pexxa di cotone tolgo l'eccesso..aiutantomi con cera mischiata a un pochino di trementina..il gioco è fatto! Insisto parecchio negli punti focali..ma poi l'effetto raggiunnto nei piccoli punti mi piace in particolar modo! Anche il tuo modo è un altra alternativa..direi semplice e veloce!! Smackkkkkkkk

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...